Torre Snia Viscosa, Studio Iannaccone

Aggiornamento 26_04_18 : SITO NON VISITABILE, per sopraggiunta indisponibilità. Ci scusiamo per il disagio.

Alessandro Rimini (1937)

La torre Snia Viscosa, o torre San Babila, alta 59,25 metri per 15 piani, è stata il primo, e per 14 anni il più alto grattacielo di Milano. Fu costruita nel 1937 su progetto dell’architetto Alessandro Rimini, seguendo la radicale opera di trasformazione che subì piazza San Babila, secondo il nuovo piano regolatore di Cesare Albertini.

L’edificio, costruito su di un lotto trapezoidale, si riduce a partire dal quinto piano per ospitare due vaste terrazze che si affacciano su via Montenapoleone e via Bagutta, per ridursi ulteriormente negli ultimi due piani.

Esternamente si presenta in larga parte rivestita da lastre di trachite gialla di Montegrotto mentre le cornici delle finestre e il portico d’ingresso sono in serpentino verde, a dare uno studiato gioco cromatico all’intera struttura (da notarsi l’utilizzo del serpentino anche per l’ultimo piano calpestabile ed i marcapiano).

Durante la visita di Open House Milano 2018 sarà possibile visitare lo Studio Iannaccone, al secondo piano, in cui è esposta la collezione d’arte “Giuseppe Iannaccone” e la mostra “Ex Gratia” a cura di A. Paci e R. Paterlini.

Orari visite: 10.00; 11.00; 12.00;13.00; 14.00; 15; 16.00; 17.00.

Durata visite: 45′

Persone per visita: max 20

Sestiere: Porta Orientale
Corso Matteotti 11
M1 San Babila