Palazzo Clerici

Il palazzo era la dimora della ricca ed influente famiglia patrizia milanese dei Clerici; è situata nell’omonima via, detta nel Seicento “Contrada del prestino dei Bossi”. Nel Settecento l’antico palazzo padronale venne completamente modificato ad opera del marchese Anton Giorgio Clerici (1715-1768), il quale ne fece una delle dimore più sfarzose della Milano dell’epoca, con la realizzazione della famosa Galleria degli Arazzi affrescata sulla volta da Giovanni Battista Tiepolo nel 1741.

Il palazzo, situato era frutto di un’oculata serie di acquisizioni e di accorpamenti, a partire da un primo edificio acquistato nel 1653. Presenta una lunga facciata di aspetto relativamente sobrio, in contrasto con la ricchezza decorativa degli ambienti interni.

La struttura spaziale e distributiva di Palazzo Clerici è articolata in rapporto agli spazi aperti delle corti;  il corpo principale  è definito dalla sequenza prospettica che lega l’androne d’ingresso, la corte d’onore e il giardino.

 

Sestiere: Porta Nuova
Via Clerici 5
Sabato 10.00 - 17.30
M1, 3 Duomo
Accesso libero