Oratorio di San Bernardino alle Ossa

(1269) progetto originale |  ANDREA BIFFI | CARLO GIUSEPPE MERLO (1750)

All’esterno, per la rigorosa disposizione delle finestre, la facciata ricorda più un palazzo signorile settecentesco che una chiesa barocca. All’interno la chiesa ha una pianta ottagonale con due cappelle laterali e altari marmorei barocchi. Uno stretto corridoio sulla destra dell’ingresso permette di accedere alla cappella ossario. Si tratta di un piccolo ambiente a pianta quadrata, le cui pareti sono quasi interamente ricoperte di teschi e ossa, disposti nelle nicchie, su cornicioni, pilastri e porte.

La primitiva Chiesa di San Bernardino alle Ossa sorse nel 1269 proprio al fianco dell’Ossario.  Il crollo del 642 del campanile della vicina chiesa di Santo Stefano Maggiore, le danneggiò fortemente. La facciata della chiesa venne riparata in breve tempo, così come l’Ossario le cui pareti vennero decorate con teschi e tibie umane. L’opera di restauro venne portata avanti dall’architetto Carlo Buzzi.

Nel 1750 venne edificata la grande chiesa in stile barocco e rococò su progetto degli architetti Andrea Biffi e Carlo Giuseppe Merlo. Questa chiesa venne collegata alla chiesetta originale attraverso un arco di trionfo.

Sestiere: Porta Orientale
Piazza Santo Stefano, Milano
Sabato 10.00 - 18.00
M1/ 3 Duomo
Accesso libero