Fondazione ICA Milano

lgb-architetti (2018)

Il recupero di questo edificio abbandonato da 30 anni è stato guidato da una volontà precisa, quella del raggiungimento dell’essenziale. La domanda era: Rispetto al panorama degli edifici esistenti, come intervenire?

Più di un restauro, e nella totale assenza di un’intenzione conservativa, si parla di recupero.  La distanza rispetto all’eccesso è stata tenuta basandosi su un principio di nudità, e di rinuncia rispetto ad un falso pudore, cercando attraverso questa via, di avvicinarsi all’essenziale di un edificio.

Cosa rimane di essenziale per un edifico? bisogna allargare lo sguardo e includere del dialogo anche l’esatto opposto e cioè l’idea di lusso. Anch’essa fuggevole perché il lusso risiede nel livello di accessibilità di un determinato bene, l’acqua è un lusso in molte parti del mondo, cosi come lo è l’oro nel mondo occidentale.  Allora, l’essenzialità, cosi come il lusso, sono strettamente legati al contesto.

Sestiere: Porta Romana
Via Orobia 26
Sabato 11.00 - 18.00
Domenica 11.00 - 18.00
M3 Lodi
24
90/91
Accesso libero