Casa Mangini Bonomi – Fondazione E. C. Mangini

DISPONIBILITA’ POSTI ESAURITE

La casa della Fondazione Emilio Carlo Mangini, sorge sull’area un tempo limitrofa all’antico Foro Romano, dove attualmente c’è la Biblioteca Ambrosiana. Il luogo dove sorge la casa era occupato prevalentemente da “tabernae”, sostituite poi nell’alto medioevo dalle abitazioni e botteghe dei cosiddetti “negotiatores” (XI secolo), come provano i successivi toponimi di “Spadari, Speronari, Armorari”. Gli scavi e le indagini archeologiche hanno portato alla luce reperti del periodo tra il II-III secolo a.C. fino al IV-V secolo d.C. Davanti all’edificio della Fondazione Mangini è stato ritrovato un tratto di muro romano, perimetrale al Foro. La quota dello scantinato della casa corrisponde mediamente alle quote d’epoca romana o tardoantica. In epoca tardoantica la quota stradale era m.2,5-3,00 più bassa rispetto alla quota attuale. La più antica documentazione data dal 1418.

Durata visita:30 min.

Numero di persone per visita: 10

Accessibilità persone disabili: parziale

Sestiere: Porta Ticinese
VIA DELL'AMBROSIANA N. 20 - MILANO
15.00-18.00
M1-M3
1,12,14,16,19,24