Biblioteca Sormani

PRENOTAZIONI  COMPLETATE

F. M. RICHINI 1627 | F. CROCE 1736 | B. ALFIERI 1756 |  A. ARRIGHETTI 1956

L’attuale sede della più importante biblioteca milanese ha visto nella sua storia diversi interventi di importanti architetti. Richini, progettista dell’originario impianto, ampliato e ristrutturato nel 1736 da Croce che ne progettò la facciata di gusto rococò, mentre quella retrostante, affacciata sul giardino all’inglese, in forme neoclassiche è del 1756 di Alfieri; mentre il restauro post bellico fu curato da Arrighetti, che ne curò anche l’ampliamento della parte archivistica della biblioteca.
Gli spazi aperti e visitabili nel weekend sono: il cortile, il giardino, lo scalone monumentale a cui si accede alla Sala del Grechetto con importanti affreschi seicenteschi di Verri, il centro Stendhaliano, la sala dei putti, il fondo Montale e l’area informazioni.

Visite: 12.30; 14.30

Durata visita: 1.30 h

Numero di persone per visita: 20

Sestiere: Porta Romana
Corso di Porta Vittoria 6
Sabato 12.30 - 16.00
M1/M3 DUOMO
12/23
60/84/94