Presentazione Milano Attraverso. Persone e luoghi che trasformano la città.

Il 7 ottobre si svolgerà la conferenza stampa di presentazione del progetto MILANO ATTRAVERSO, che vedrà anche l’inaugurazione della performance “I would so much like that you remembered” dell’artista francese Sophie Usunier e curata da ArtCityLab.

Il progetto, ideato da ASP Golgi Redaelli, e a cui Open House Milano ha aderito, è il racconto della Milano che ha saputo inventare, fin dall’Ottocento, strutture e strumenti innovativi per accogliere gli immigrati, sempre più numerosi nel tempo, rispondendo adeguatamente ai bisogni sociali dei “nuovi milanesi”.

Il progetto, sostenuto da Fondazione Cariplo e Fondazione AEM e condiviso da numerose istituzioni e associazioni culturali milanesi, vuole restituire alla collettività la storia di Milano come centro di una rete di solidarietà e inclusione sociale, dall’Unità nazionale ad oggi.

Con la performance I would so much like that you remembered*l’artista prende spunto da una sua performance di 8 anni fa in cui, “durante un periodo di residenza d’arte presso una casa di riposo, riempì una stanza di post-it vuoti. Con il medesimo procedimento, l’installazione inviterà tutti coloro che attraverseranno il corridoio a riempire i post-it con un messaggio, un pensiero, una memoria, un ricordo. In questo caso, l’intento non è più sottolineare la perdita di memoria, ma al contrario evidenziarne il recupero, dando la possibilità agli spettatori, materializzando i propri pensieri, di modificare l’opera interagendo con essa. La memoria anonima del singolo esiste e coesiste con altre memorie, dando vita a una memoria collettiva.”

Nei prossimi mesi ShareRadio attiverà 4 diverse redazioni in 4 zone diverse della città, che racconteranno le attività e le azioni del palinsesto di Milano Attraverso. Al  progetto partecipano anche Ex Voto e Le compagnie malviste, con Monumento Specific, che vede la reinterpretazione tematica dei monumenti di Milano.

Conferenza stampa e inaugurazione mostra: sabato 7 ottobre alle ore 12.00 – Istituto Geriatrico P. Redaelli – Via Bartolomeo d’Alviano, 78 (Zona Bande Nere)